Bulgur Diaita  con germe di grano duro siciliano molito a pietra Bio (varietà antiche) View larger

Bulgur Diaita con germe di grano duro siciliano molito a pietra Bio (varietà antiche) - 1kg

Nuovo prodotto

Che cosa è il Bulgur di grani antichi Bio
Il BULGUR o BOULGUR, alimento antico di origine ittico-babilonese, ben noto anche ai romani che lo chiamavano “puls” e può essere tradotto in italiano con il termine "grano spezzato”. Si tratta di grano duro i cui chicchi vengono macinati con molino a pietra e ridotti a piccoli frammenti simile al cous cous che, invece, è fatto dalla semola raffinata.

More details

2,58 € tax incl.

  • Era molto diffuso in tutta l’area del mediterraneo, medio oriente compreso. Oggi il bulgur ha riconquistato notorietà grazie al fatto che la cultura della cucina naturalistica e salutistica si sta diffondendo con grande rapidità soprattutto nei paesi sviluppati ove le c.d. malattie dell’opulenza (sindrome metabolica, diabete, malattie cardiovascolari, tumori ecc….) stanno procurando grave allarme sociale.

    Prodotti semplici e naturali (cioè non raffinati) come il nostro bulgur, a basso indice glicemico, ad alto contenuto di fibre (oltre il12%) con abbondanti minerali benefici (ferro, rame e magnesio prima di tutto) e vitamine fondamentali quali sono quelle del gruppo “B” (vitamina B12 in particolare), con la dovuta formazione e informazione, sono destinati ad essere i prodotti di “punta” di questa nuova stagione culturale del cibo che alimenta il nostro fisico curando la salute. Afferma un “grande” della cucina mondiale, lo chef francese Alain Ducasse, che mangiare è sempre di più un “atto civico” perché <<scegliendo di mangiare un prodotto, invece che un altro, abbiamo il potere di distruggere la nostra salute e quella del pianeta>>.
    Il bulgur è un prodotto versatile e può essere utilizzato per sostituire il riso e la pasta come primo piatto, può, ancora, essere utilizzato per insalata e come dessert. Infine può essere usato come piatto unico assieme alla carne e al pesce.


    Le proprietà del bulgur
    Sono le stesse del grano duro che, a differenza di quello tenero, ha un buon tenore di antiossidanti (soprattutto carotenoidi, individuabili dal colore giallo intenso) e, come si è detto, un basso indice glicemico. Regge anche meglio la cottura, non per niente viene utilizzato in sostituzione della pasta e del riso.
    Il bulgur deve, naturalmente, necessariamente essere privo di micotossine e quindi essenziale è la qualità della materia prima impiegata che nel nostro caso proviene dalla rete di imprese agricole “coorte del benEEssere” (filiera controllata dal CREA). Inoltre il G.A.I. s.r.l. utilizza solamente grano duro bio appartenente alle varietà antiche siciliane, in particolare la timilia, il russello, il farro lungo e il margherito (specie in tutto simile al senatore cappelli).
    Le varietà antiche del grano duro siciliano hanno la particolarità di avere il glutine a “maglie” larghe (per intenderci come la rete dei pescatori che vogliono catturare pesci di media dimensione) e perciò facilmente digeribile anche per chi è intollerante (ma non celiaco) al glutine o ha problemi di allergie al frumento. Il bulgur, infine, è un anti infiammatore naturale e contiene il c.d. “amido resistente” che in quanto digerito nella parte finale dell’intestino è capace di contrastare le cause principali del tumore al colon (infiammazioni ed infezioni)

    Bulgur ricetta preparazione base

    Modalità di cottura:
    Versare il bulgur in una ciotola capiente e coprilo con acqua bollente salata quanto basta/ oppure del buon brodo; vegetale, oppure di carne o di pesce in base alla ricetta da realizzare (nella misura almeno del doppio rispetto alla quantità di bulgur). attendere 20-30 minuti prima di gustarlo , in modo che quasi tutto il liquido venga assorbito. Poi lo potrete utilizzare per numerose ricette dando spazio all’estro della vostra fantasia.


    Oggi vi proponiamo questa ricetta:
    ARANCINE DI BULGUR CON RAGU DI MANZO E SCAMORZA AFFUMICATA
    INGREDIENTI PER 6 PERSONE
    300 g di bulgur , 1 bustina zafferano,
    3 cucchiai cacio cavallo grattugiato, 1 noce di burro
    200 g carne di manzo macinata 40 g piselli 1 carota,1 cipolla,1 costa di sedano,1/2 bicchiere di vino 3 cucchiai concentrato di pomodoro 100 g di scamorza affumicata
    Pangrattato, farina, olio extra vergine di oliva, sale, pepe q.b.
    A)Procedimento: Aggiungete alla preparazione base del bulgur una bustina di zafferano, una noce di burro e il cacio cavallo e fare raffreddare.
    B)Per il ragù: Preparate un leggero soffritto con cipolla, sedano e carote tagliate molto finemente. Lasciate scaldare e aggiungete il trito di manzo. Fate cuocere a fuoco vivo finché la carne non avrà assunto un colore deciso. Sfumate con un po’ di vino bianco, quindi aggiungete il concentrato di pomodoro. Aggiustate di sale e pepe e fate cuocere a fuoco lento coperto per circa 40 minuti. A metà cottura aggiungete i piselli (se necessario aggiungete pochissima acqua calda, il ragù dovrà risultare bene rappreso).
    C)Assemblaggio: Andiamo, ora, ad assemblare le arancine di bulgur : prendiamo sul palmo della mano una manciata di bulgur e formiamo una pallina ,apriamo questa appena formata e la riempiamo con una bella cucchiaiata di ragù e dei dadini di scamorza ,richiudiamo a questo punto l'arancina compattandolo bene, per fare questa operazione è meglio tenere le mani un po’ umide.
    D) Panatura L'arancino così formato va poi passato in una pastella leggera (chiamata lega) ,fatta da acqua e farina, piuttosto liquida e poi nel pangrattato.
    E) Frittura: Siamo così pronti per la frittura ,che va fatta usando un tegame con abbondante olio di semi ( io preferisco olio di oliva) appena l'olio sarà ben caldo immergervi un o più arancine in modo che vengano completamente sommerse dall'olio.
    farle imbiondire ed appena avranno assunto quel bel colore dorato tirarle fuori e farle intiepidire su della carta assorbente.
    e......buon appetito